L’attaccante della Spagna e di proprietà dell’Atletico Madrid Saúl Ñíguez si è laureato capocannoniere a EURO Under 21, aggiudicandosi la Scarpa d’Oro Adidas.

Dopo aver segnato due gol in altrettante gare giocate nella fase a gironi, Saúl è diventato il secondo spagnolo a realizzare una tripletta in questa edizione del torneo, andando a segno tre volte nel giro di 22 minuti nella semifinale giocata contro l’Italia a Cracovia.

Il giocatore dell’Atletico Madrid è rimasto a secco nella finale persa contro la Germania, chiudendo comunque in vetta alla classifica dei marcatori a quota 5 e con due reti di vantaggio sui suoi diretti inseguitori, tra i quali figura il connazionale Marco Asensio, autore di una tripletta in Polonia e vincitore della Scarpa d’Argento; la Scarpa di Bronzo è andata al portoghese Bruma.

Entrambi i giocatori hanno realizzato tre reti, ma Asensio si è piazzato a secondo posto avendo fornito anche un assist. A parità di gol e assist, il criterio utilizzato per stabilire la classifica è quello dei minuti giocati (il giocatore con la miglior media tra gol e minuti in campo viene premiato).