Il mister e lo staff tecnico

Il 18 Giugno l’Italia Under 21 farà il suo esordio all’Europeo in Polonia. Inserita nel Gruppo C, la selezione italiana potrà contare su giovani di primissimo livello, alcuni dei quali già nel giro della Nazionale maggiore. Sicuramente il commissario tecnico Luigi di Biagio sarà chiamato a fare delle scelte difficili e importanti. Di Biagio inizia la sua carriera da calciatore in Serie A con la maglia della Lazio nel 1989; subito dopo viene ceduto al Monza e dopo tre anni passa al Foggia. Sicuramente i capitoli più importanti della sua carriera sono quelli con le maglie della Roma, Inter e Brescia. Durante questi anni si consacra come incontrista carismatico, grintoso e tenace, dotato anche di un gran tiro dalla distanza, tutte qualità che lo porteranno nel giro della Nazionale, con cui collezionerà 31 presenze e 2 gol. Di Biagio continuerà a mantenere un forte legame con la Nazionale durante la carriera da allenatore; nel 2011 viene nominato selezionatore della Nazionale italiana Under 20, e il 2 Luglio 2013 sostituisce Devis Mangia come allenatore dell’Under 21.

Al suo fianco dal 2013, il suo vice Carmine Nunziata che, nella sua carriera da giocatore tra il 1985 e il 2003, ha vestito diverse maglie come quelle del Foggia, Padova, Torino e Brescia. Lo staff tecnico è composto dal preparatore dei portieri Antonio Chimenti, con un passato da portiere in diverse squadre tra cui Lecce, Juventus e Cagliari, il preparatore atletico Vito Azzone e il match analyst Filippo Lorenzon. Il 29 Maggio La FIGC ha annunciato che il ruolo di Capo Delegazione è stato affidato a Lele Oriali, bandiera dell’Inter da calciatore e Team Manager della Nazionale maggiore dal 25 Agosto 2014. È sicuramente di primo piano il lavoro della rete di osservatori composta da Storgato, Venturin, Piscedda, Musicco, Graziani, Reggianini, Chiarenza Leccese, Palladino, Pizzo, Coppi e Valanzuolo. Completano infine lo staff i medici Angelo De Carli e Luca Gatteschi, e i fisioterapisti Enzo Paolini, Guido Mauro Ferrini e Maurizio Fagorzi.